LE PIÙ BELLE DESTINAZIONI DEL MAROCCO MERIDIONALE

Cime innevate, spiagge dorate, dune e oasi naturali… in nord Africa? Per chi non ha una profonda conoscenza di questo paese, le perle nascoste tra le catene montuose e le dune sabbiose del Marocco sono uno spettacolo di natura e tradizione, di una bellezza tale da fare concorrenza al vicino Egitto, oltre che a numerose destinazioni turistiche sparse per il Medio Oriente e il sud-ovest europeo. Smartbox offre alcune delle migliori opportunità di viaggio per tutti i tipi di turisti, dagli amanti del relax agli avventurieri. Clicca qui per trovare il pacchetto Smartbox che fa al caso tuo: https://www.smartbox.com/

Tra tutti i luoghi che ho visitato nel corso della mia vita, questo ha sempre rappresentato una costante, un posto in cui, volente o nolente, faccio ritorno ogni singolo anno in compagnia della mia famiglia. Ora, essere originaria del Marocco potrebbe compromettere la mia oggettività, soprattutto per quanto riguarda le aree del paese che vi potrei consigliare in questo articolo, ma l’affetto che provo nei confronti di questo paese non mi impedirà di effettuare le giuste critiche quando necessario.

TAGHAZOUT

Conosciuta principalmente per le sue spiagge dorate e le onde alte, Taghazout è la località marittima perfetta per gli amanti degli sport acquatici. Qui potrete trovare numerose scuole dedicate ad attività all’aria aperta come surf, yoga, kite surf, e jet ski, per citarne alcune, oltre ad avere la possibilità di visitare le numerose spiagge e i villaggi circostanti a cavallo o sul dorso di un cammello. Se avete la possibilità di spostarvi pure oltre i piccoli villaggi, verso la tangenziale che collega la località costiera alla città principale della regione, Agadir, un piccolo skate park in cima alla collina vi offrirà la vista più bella sulla riviera, il luogo ideale per effettuare scatti panoramici e, perché no, mettere in pratica le vostre abilità in skate e bmx. L’unica pecca di Taghazout è che si trova a 20 minuti in auto dalla città di Agadir, e i servizi di trasporto pubblico non sono sempre disponibili, quindi organizzatevi di conseguenza per non rischiare di restare bloccati in mezzo al nulla – il Marocco non è il luogo più sicuro al mondo una volta calato il sole.

IMOUZZER

Situata a meno di 100km da Agadir e Taghazout, Imouzzer è tra le località più “googlate” quando si parla di luoghi legati al Marocco. Questa piscina naturale è conosciuta soprattutto come “Paradise Valley” (la nemesi naturale del Devil’s Pulpit, situato a poche decine di miglia da Glasgow, Scozia), e raggiunge il suo massimo splendore intorno al mese di marzo, quando le nevi si sciolgono dando vita alle spettacolari cascate limpide. È possibile tuffarsi dalle rocce o rilassarsi nell’acqua fresca dopo la lunga camminata che porta alla sorgente, e ad oggi è possibile anche gustarsi alcuni piatti locali nei nuovi ristoranti dedicati ai turisti. Dalla Paradise Valley è possibile percorrere un ulteriore distanza di 20km per raggiungere un piccolo centro commerciale rustico gestita dalla tribù di Ida Outanane, ed è l’ideale per avere un assaggio della vita rurale marocchina. L’intera area è perfetta per gli escursionisti e gli amanti delle lunghe camminate, ed è possibile passare la notte all’Hotel des Cascades, che offre una spettacolare vista sul fiume e sulle cascate. Il villaggio di Immouzer offre un souk settimanale, aperto il giovedì fino a tarda notte. La specialità locale è il miele, prodotto da api che si nutrono di timo selvatico, lavanda e altre erbe di montagna.

GUELMIM

Situata nel bel mezzo delle colline sabbiose, Guelmim è una città poco conosciuta e accessibile solo tramite trasporto privato. Conosciuta anche come la Porta del Sahara, negli ultimi vent’anni la città ha subito una trasformazione tanto veloce quanto sorprendente, passando da un piccolo villaggio senza strade a un luogo completamente dedicato ai turisti. Tra le tante novità legate al luogo, un nuovo aeroporto è in costruzione, rendendo dunque molto più facile l’accesso all’area meridionale del paese. A differenza di altre zone del Marocco, Guelmim offre un’esperienza molto più naturale che rustica, permettendo ai visitatori di immergersi nei paesaggi tipicamente africani, tra aree deserte e oasi naturali.

 

LUOGHI DA VISITARE IN SCOZIA IN MENO DI 24 ORE (Parte 2)

La Scozia offre alcuni dei più bei luoghi naturali per quanto riguarda i paesaggi e gli edifici, e 24 ore non sono sufficienti per esplorarle tutte. Se, tuttavia, vi ritrovate con una giornata vuota e decidete di dedicarvi all’avventura, queste sono alcune delle destinazioni a breve distanza dalla città di Glasgow che necessitano meno di 24 ore (l’una) per visitarle.

Alloway

Questo piccolo villaggio pittoresco e intrigante si trova a breve distanza da Glasgow, nella regione conosciuta come Ayrshire. Conosciuta soprattutto come il luogo di nascita del celebre poeta scozzese Robert Burns, questa località offre musei e luoghi naturali capaci di ispirare chiunque, anche le persone più scettiche nei confronti dell’arte. Qui è possibile visitare il museo dedicato all’autore scozzese, oltre ad avere accesso ai manoscritti e alle lettere scritte da Burns. È inoltre possibile visitare il cottage in cui l’autore è cresciuto, il Burns Monument e i Memorial Gardens. Approfittatene per visitare il ponte di Brig o’Doon, da cui il cavaliere è fuggito nel famoso poema Tam’O’Shanter. Perché non visitare il luogo sulle note di Auld Lang Syne, giusto per restare in tema Burns?

Isola di Arran

A distanza di poco meno di un’ora di traghetto dalla città di Ayr, l’isola di Arran è uno dei luoghi più conosciuti sulla costa orientale della Scozia. È possibile ammirare l’isola già dalla spiaggia di Ayr, quando la nebbia tipica del villaggio scozzese non nasconde Arran dagli sguardi curiosi. L’isola di Arran offre avventure di ogni tipo, da hike di livello base a camminate della durata di più giorni. Quest’isola è un mix di pianura, spiaggia, montagne e colline, e molti la definiscono come una “piccola Scozia” dal momento che racchiude tutti i paesaggi che si possono trovare nell’intero paese in pochi chilometri di isola. Dai popoli di lingua goidelica ai cerchi di pietra di Machrie Moor, ad ogni passo viene svelata la lunga storia dell’isola. Costruito nel 1510, il castello di Brodick merita di essere visitato, così come il Brodick Country Park. Il Castello di Brodick ha da poco subito una ristrutturazione, dunque è possibile visitarlo assieme ai giardini e il parco nazionale, che contengono una nuova area giochi per i bambini.

 

 

 

LUOGHI DA VISITARE IN SCOZIA IN MENO DI 24 ORE (Parte 1)

Che si tratti di viaggi programmati o decisioni spontanee di visitare i più remoti meandri del nostro pianeta, le gite di un giorno sono il miglior tipo di uscita per gli amanti delle avventure last minute. Questo articolo si incentrerà soprattutto sulle località a distanza d’auto da Glasgow, in Scozia, una città conosciuta per la sua assoluta bellezza e varietà culturale, oltre che alla sua strategica posizione. Continua a leggere per scoprire le più belle località da visitare in Scozia.

Loch Lomond

Loch Lomond e il parco dei Trossachs sono due dei luoghi da visitare assolutamente, se ci si trova in zona. Questo spettacolare lago si trova nel bel mezzo del parco nazionale dei Trossachs ed è considerato da molti come il confine tra le Highlands scozzesi e la pianura. Questo è il luogo perfetto in cui passare una giornata sulle cime, da cui è possibile godere delle viste più belle della zona, o in cui avere un picnic in riva al lago con la propria famiglia. È, inoltre, possibile visitare le piccole isole sparse per il lago e per le quali è necessario prendere uno dei tanti traghetti economici gestite da una compagnia locale.

Isola di Bute

Forse uno dei luoghi più sottovalutati della Scozia, l’isola di Bute merita una standing ovation per il solo fatto di essere una destinazione ricca di cultura e aria pulita. Questo piccolo santuario sotto forma di isola può essere raggiunto attraverso un traghetto, che rende ancora più piacevole il tragitto dal momento che la zona è popolata da foche ed altri animali marini. I monumenti e i luoghi da visitare assolutamente includono la Mount Stuart House, una delle più impressionanti ville neogotiche, Ascog Hall Fernery e i giardini che la circondano, che vanta una felce che la popolazione crede abbia più di 1.000 anni, e un negozio strano ma affascinante dedicato alle alghe. Gli amanti del buon cibo possono fermarsi da Liz’s e assaggiare il fish and chips del The West End Café. Ricordatevi di fare un salto da Musicker, il pub che fa da café, libreria e open mic per gli amanti della musica e dell’arte.

 

Questa fotografa ha immortalato la reazione dei passanti al suo peso, e non crederete ai vostri occhi (1)

Il 6 febbraio del 2013, il sito di fotografia artistica Lenscratch ha pubblicato un articolo che comprendeva una nuova serie di fotografie chiamata “Wait Watchers” dalla fotografa Haley Morris-Cafiero. Nelle immagini possiamo vedere Morris-Cafiero in numerosi luoghi pubblici – sulla spiaggia, camminando per strada, aspettando di attraversare al semaforo- mentre rimane in piedi circondata da passanti a lei sconosciuti. È solo ad un secondo sguardo più attento che si nota che tutte le persone attorno a lei sembrano fissarla. Ci sono sguardi curiosi e sguardi divertiti. Anche se stanno semplicemente descrivendo cosa è accaduto, queste fotografie sono anche delle performance. Morris-Cafiero ha escogitato questa serie di auto-ritratti specificatamente per catturare la reazione delle altre persone in sua presenza.

“Il giorno dopo la pubblicazione dell’articolo su Lenscratch, sono stata contattata da Huffington Post e dal Daily Mail, ed è lì che sono proprio impazzita”, ha detto Morris Cafiero, ricordando quanto rapidamente le foto fossero diventate virali. Sono state visualizzate da oltre cento milioni di persone attraverso innumerevoli siti web e giornali, partendo da quel momento. All’inizio, l’esperienza fu quasi sbalorditiva per la fotografa. “Sono stata un professore di fotografia che non aveva idea di cosa volesse dire media menagement. Tre giorni dopo, mi sono ritrovata a rimanere stesa in posizione fetale dopo aver mandato centinaia di email, parlato al telefono con 4 testate giornalistiche internazionali e aver organizzato diversi viaggi per partecipare a dei talk show. È diventato un lavoro a tempo pieno che mi avrebbe impegnata per più di un anno e mezzo”.

Wait Watchers è nato nel 2010, quando Morris-Cafiero stava lavorando ad una serie di auto-ritratti nei quali fotografava sè stessa in posti pubblici dove il cibo veniva eccessivamente pubblicizzato. Aveva organizzato uno scatto di lei seduta sulle scale della Coca-Cola a Times Square, ma quando ha finalmente ricevuto i rullini sviluppati ha notato una cosa peculiare: l’uomo seduto dietro di lei sembrava fissarla. “Non lo conoscevo e non so che cosa stesse pensando, ma questo mi ha fatto riflettere: Cosa succederebbe se sistemassi la fotocamera e fotografassi la reazione delle persone quando mi guardano e vedessi cosa succede allora?” E questo è stato l’inizio del progetto.

Il processo di realizzazione è stato abbastanza diretto. Avendo occupato il ruolo di professoressa di fotografia al College d’arte di Memphis per qualche anno, la maggior parte delle fotografie sono state scattate mentre in viaggio con un gruppo di studenti per varie città d’America e alcune all’estero, facendoci notare la diversa location e le persone con lei. “Se trovavo un posto in cui c’erano un sacco di persone e una composizione interessante, allora sistemavo le impostazioni della fotocamera e la appendevo al collo di un “assistente”” ha spiegato lei. “Loro non avrebbero guardato attraverso l’obiettivo della fotocamera e io gli avrei detto di premere il pulsante non appena un largo gruppo di persone si fosse avvicinato a noi. A quel punto mi bastava controllare la fotografia e vedere se qualcuno mi stesse fissando in un modo critico o dubbioso”.

Questa fotografa ha immortalato la reazione dei passanti al suo peso, e non crederete ai vostri occhi (2)

Quando le hanno chiesto se lei fosse offesa o arrabbiata ogni volta che era in grado di catturare uno di quegli sguardi, lei ha risposto incredibilmente il contrario. “Fin dall’inizio, ero eccitata quando trovavo un’immagine giusta e sono sempre sorpresa quando capisco che una fotocamera è capace di congelare un momento effimero che dura solo pochi microsecondi. Ogni volta che ottengo un’immagine che mi soddisfa, sono motivata a scattarne delle altre”. Dei semplici sguardi che di solito sarebbero stati ignorati sono adesso immortalati su carta per sempre.” Quando il progetto ha cominciato ad evolversi e a conquistare popolarità online, Morris-Cafiero ha cominciato a capire che il pubblico stava recependo il messaggio in diversi modi, perché mettendosi in mostra anche online aveva invitato le persone ad una nuova modalità d’abuso. “Ho cominciato a ricevere delle email piene di odio quando l’Huffington Post ha pubblicato i miei lavori, ed hanno continuato ad arrivare senza interruzioni da quel momento in poi”.

È frustrante vedere I commenti lasciati sotto le foto. Recentemente, uno dei commenti di punta di uno degli articoli ignorava il potere della fotografia perché Morris-Cafiero sta di proposito “solo attirando l’attenzione su di sé nel modo in cui posa per le sue fotografie”. In ogni caso, lei ha poi spiegato che il processo è uno nel quale la fotocamera non è presente in maniera ovvia. Le persone di cui reazioni sono immortalate non sanno di essere fotografate o che la fotografia viene scattata da Morris-Cafiero. Quindi la vera domanda per chiunque abbia commentato è: In che modo una persona dà “spettacolo di sé” semplicemente restando ferma?

Nonostante il significato che si cela dietro le fotografie, c’è un vero senso dell’umorismo nel modo in cui Morris-Cafiero le fa funzionare. Le artiste donne hanno una lunga storia di performance per le fotocamere, e l’intelligenza è sempre stata l’arma migliore di una donna. “Uso sempre il senso dell’umorismo per disarmare l’aspetto dell’immagine che ha il potenziale di farmi sentire male o far sentire male le altre persone”, dice lei. “Ho imparato che la mia abilità di ridere alle reazioni di odio è vera e profonda- non è semplicemente uno stato mentale che ho cercato di auto-impormi. Se pensi che qualcuno ti attaccherà, ti piace pensare che sarai capace di difenderti, ma non lo sai per certo fino a quando non ti succede davvero. Ora io lo so. Posso sopportare tutto e rispondere nel mio modo divertente e furbo”.

La società ha un quadro dolorosamente stretto nel dettare quali siano i canoni dell’“adeguarsi” e quando si parla dell’era di internet, chiunque si esponga in quel mondo, in qualsiasi maniera, si offre al giudizio di milioni di sconosciuti che si sentono meglio a dire qualsiasi cosa loro vogliano da attraverso il velo dell’anonimità. L’arena online è un campo minato, e per molti di noi può essere incredibilmente distruttivo per la nostra autostima. Per Morris-Cafiero però, c’è un livello di rafforzamento e auto-preservazione che deriva da esso. E questa è una caratteristica che lei vuole sfruttare anche per il suo prossimo progetto, che punta al girare lo specchio verso le persone che la criticano. “Per ognuna delle persone che mi ha scritto qualcosa di carino, messaggi di supporto etc, voglio avere il tempo di scrivere loro un’email o un biglietto di ringraziamento. Per quelli cattivi? Ho aperto una ricerca Google e iniziato a cercare i loro profili pubblici”.

Per questo Nuovo progetto, sta raccogliendo migliaia di commenti pieni di odio e email che ha ricevuto furante gli anni e sta cercando un modo per usarle per rispondere alle persone che le hanno mandate. “Se rispondessi loro per via scritta, i miei messaggi sarebbero cancellati o alimenterebbero il loro odio, ma la mia ricerca ha trovato un’immagine che non può davvero sparire da internet. Quindi il mio nuovo progetto riguarderà il rispondere ai bulli online che stanno usando il mio corpo. Ed in una forma che loro non si aspettano.

ADESSO E’ POSSIBILE VOLARE SU DI UN JET DEDICATO AD HELLO KITTY

Per molti anni, la compagnia aerea taiwanese chiamata EVA Air ha spedito I suoi passeggeri in giro per l’Asia a bordo di un aeroplano dedicato all’adorabile icona Sanrio, Hello Kitty, il famoso gattino senza bocca che indossa quasi sempre un fiocco. Fortunatamente per la West Coast e per tutti I fan di Hello Kitty, l’aereo a tema della compagnia sta finalmente cominciando ad operare con regolarità da Los Angeles.

I passeggeri adesso possono prenotare il loro posto su di un vero e proprio jet dedicato al famoso gattino Hello Kitty, che volerà da Los Angeles a Taipei tre volte alla settimana. (Eva Air ha già in precedenza offerto un servizio tre volte alla settimana di volo a tema Hello Kitty da Chicago a Taipei).

Mentre la verniciatura a tema Hello Kitty non può di certo essere ignorata dai passeggeri, l’esperienza a tema comincia molto prima di allora, direttamente dal check-in. La compagnia aerea ha previsto dei banconi per il check-in a tema Hello Kitty, tutti del classico colore rosa ciliegio che tanto spesso viene associato a questo brand e che tutti noi abbiamo imparato ad amare nel corso di questi anni. Qui i passeggeri potranno trovare la loro strada attraverso stelline e fiocchi mentre stampano il loro biglietto d’imbraco, ovviamente anche esso decorato dall’iconico personaggio.

EVA Air ha ben sette jet dedicati all’esperienza a tema Hello Kitty. Il personaggio è riportato sul lato dell’aereo, dove ogni aereo presenta una scena diversa. L’aereo che vola da Los Angeles, per esempio, ci mostra una scena in cui Hello Kitty si tiene per mano con altri personaggi della Sanrio (La compagnia giapponese kawaii che si trova dietro il personaggio di Hello Kitty).

Una volta a bordo, l’aereo continua ad aderire al tema in ogni modo possibile: partendo dai cuscini, fino agli tensili, il cibo a tema, il sapone e le uniformi del personale di bordo, fino ad arrivare persino alle bustine per chi dovesse sentirsi male a bordo e la carta igienica del bagno dell’aereo, tutto decorato dall’onnipresente logo Hello Kitty. Gli assistenti di volo potranno anche servirvi champagne rosa, e installare dei profumatori per l’ambiente di Hello Kitty all’interno dei bagni, a seconda del tipo di volo che prenderete.

La EVA Air aveva già precedentemente operato una rotta a tema Hello Kitty da Los Angeles a Taipei nel 2013, ma ha cambiato il servizio a Parigi nel 2014.

I voli da Los Angeles a Taipei sull’aeroplano a tema Hello Kitty saranno disponibili ad un prezzo di 920€ per un volo di andata e ritorno, a seconda delle ultime ricerche avviate sul sistema di prenotazione della compagnia Eva Air.

Avete voglia di volare a Los Angeles per provare l’incredibile sensazione di volare in un aeroplano tutto a tema Hello Kitty? Non temete, prenotate il vostro viaggio a Los Angeles attraverso il motore di ricerca Volotea e risparmiate su quello che potrebbe essere il viaggio più bello della vostra vita! Vi basterà sedervi al vostro posto e godetevi un viaggio accompagnati dal vostro personaggio dei cartoni preferito!

IDEE FANTASTICHE PER CHIUNQUE ABBIA BISOGNO DI UNA SPA DOPO UN ANNO DI LAVORO (1)

Se sentite di avere bisogno di una pausa per prendervi cura di voi stessi, non siete i soli. Prendersi una pausa dalla propria vita di tutti i giorni e rilassarsi nel dolce far nulla può avere tanti benefici per la vostra salute fisica e mentale. Ma se il pensiero di rimanere stesi sul lettino di una spa per ore con un asciugamano arrotolato attorno alla vostra testa e delle fettine di cetriolo sugli occhi vi sembra un po’ noioso, allora che fare?

In diverse parti d’Europa, le spa sono rigeneranti e capaci di rinnovarvi, Oggi, stiamo per tornare indietro alle basi. Lontani sono i giorni in cui vi lanciavate nel vostro turno di due ore cercando di evitare il contatto visivo con quell’inquietante anziano fin troppo a suo agio nella sauna. Invece, vi portiamo in mezzo alla natura, dove potrete abbassare i vostri livelli di stress nella vostra vasca idromassaggio privata sotto le stelle, o godervi la bellezza di un bagno turco nel bel mezzo della fresca aria boschiva.

Per tutti voi viaggiatori che avete voglia di partire per un weekend rilassante, ecco alcune delle migliori spa all’aperto nel Regno Unito.

Chiltern Yurt Retreat

A soli 45 minuti di treno da Londra e una breve camminata dalla strada principale di Wendover (dove potrete trovare un paio di eccellenti bar), questa spa è abbastanza reclusa dal resto del mondo perché I soli suoni siano quelli del cinguettio degli uccelli e del ruscello nelle vicinanze. Potete scegliere tra tre tipi di alloggio, tra cui un tabernacolo di legno complete con vasca da bagno.

In alternative, potete optare per una cabina piena di luce e con un bellissimo terrazzo, dove spendere il Vostro weekend rilassante in uno yurt con la sua cucina e il suo bagno private (nel caso non vogliate sentirvi troppo vicini alla natura). QUalsiasi sia l’opzione che fa al caso Vostro, avrete la vostra vasca da bagno alimentata a legna private così come una scelta di terapie alternative tradizionali. Prenotate un trattamento o semplicemente rilassatevi accanto al camino, osservate le stele e indulgiate nella foresta per un bagno rilassante.

 

Club “North Star”

Tra tutti I posti più belli da vedere nello Yorkshire, il Club North Star è il posto ideale per scappare via dalla vostra frenetica vita pur rimanendo nel lusso più sfrenato. Troverete ognuna delle suite ispirate allo stile rustico americano e complete con un letto a quattro piazza e un caminetto a legna, circondato da una bellissima veranda coperta e decorata con mobili in stile vintage. Portate con voi I vostri amici e prenotate una delle cabine più larghe così da godervi I trattamenti insieme prima di raccogliervi attorno al falò ogni sera.

In alternative, se proprio avete bisogno di staccare da tutto, potete prenotare la Suite Stella con la vostra persona speciale. Qui potrete rimanere a mollo nella vasca da bagno in ottone e riscaldarvi nella vostra sauna privata.

Potrete alloggiare in questo bellissimo posto a partire da soli 45€ a persona, quindi non perdete tempo e prenotate il vostro weekend rilassante dei sogni!

IDEE FANTASTICHE PER CHIUNQUE ABBIA BISOGNO DI UNA SPA DOPO UN ANNO DI LAVORO (2)

Brambells

Se siete preoccupati dal termine “campeggio”, lasciate che vi presenti il campeggio come non lo avete mai visto prima. Dimenticate i problemi nel montare una tenda semi-impermeabile da due persone nel bel mezzo della nebbia; quando arrivate a Brambells, sarete accolti in una lussuosa tenda a campana con un letto a baldacchino, fresche lenzuola bianche e il vostro caminetto a legna personale. Scegliete di essere svegliati all’alba dalla soffusa luce del sole che passa attraverso le pareti della tenda o bagnarvi del chiaro di luna in una delle tende chiamate Stargazer, che hanno un soffitto trasparente.

Dimenticate anche quelle terribili docce in blocco; ogni tenda ha il suo bagno privato così come una spa condivisa tra i residenti del “campeggio”. Rilassate i vostri muscoli nella sauna, provate l’ebrezza della doccia esterna a cascata. Potete persino prenotare un trattamento sotto gli alberi, usando solo prodotti naturali etici e privi di composti chimici, prodotti a km0. Buono per il pianeta, buono anche per voi.

Un soggiorno a Barmbells parte dai 42€ a persona, per notte. I trattamenti disponibili sono massaggi, esfoliazione e trattamenti per il viso.

Crafty Campeggio

Questo hotel nei boschi è il posto ideale per chi vuole restare a contatto con la natura, ma è molto più incentrato sulla cura per sé stessi. Il design è così curato da aver vinto un premio per l’architettura tra gli alberi e le sue bellezze nascoste, come gli yurt con sauna segreta e docce realizzate da banchine di legno, disponibili per tutti i residenti. Potete persino bagnare i piedi nelle calme acque del pontile del sito. C’è anche un forno per le pizze condiviso, perché cosa può farci stare meglio della pizza?

Le opzioni di alloggio offrono un vasto range che va dalle tende a campana fino a degli alle capanne dei pastori, ma per un’esperienza al massimo del lusso vi suggeriamo di provare le loro case sull’albero, fornita anche di sauna e vasca idromassaggio. Al piano inferior troverete anche un caminetto rotante e una gigantesca vasca di ottone – alla quale accedere dall’altro attraverso uno scivolo! Sedetevi e rilassatevi sapendo che questa casa sull’albero è stata appositamente creata per essere meno d’impatto possibile all’ecosistema circostante.

Secret Cloud House

Secret Cloud House è perfetta per gruppi di ogni grandezza. Rilassatevi con I vostri amici nelle yurte più grandi, che offrono tre letti singoli e un lussuoso letto matrimoniale, più una sala da pranzo privata. Se state cercando qualcosa di più romantico, prenotate la vostra yurta con un letto antico francese.

Camminate verso la sauna comune e portate il Vostro rilassarvi al livello successivo. Con una lista che comprende oli essenziali, ogni visita può essere specificatamente formulata in base alle vostre esigenze. Secret Cloud House offre anche una suite per trattamenti completamente equipaggiata, illuminata da lume di candela e riscaldata da un camino.